mercoledì, novembre 12, 2014

Alì Dia



Nato in Senegal, Ali Dia è spesso considerato in Inghilterra, come il peggior calciatore che abbia calcato i campi della Premier League negli ultimi anni, puntualmente inserito nelle classifiche che elencano i giocatori meno meritevoli in assoluto (e al costante primo posto in quelle degli acquisti più fallimentari).
Gioca a lungo in Francia nelle serie minori, poi passa in Finlandia prima e alla tedesca Lubecca dopo, collezionando rare presenze, allo stesso modo di quando arriva in Inghilterra nei Blyth Spartans (una sola partita).

Nel 1996 convince un amico a telefonare agli allenatori delle squadre di Premier League fingendosi George Weah.
Rifiutato dal West Ham di Redknapp che intuisce la fregatura riesce invece con Souness (ex Liverpool e Samp), ai tempi allenatore del Southampton, a cui il finto Weah rifila la storiella che Dia è suo cugino, con un passato al PSG e 13 presenze con la Nazionale senegalese.
Souness e la società abboccano e gli fanno firmare un contratto (per fortuna) mensile arrivando a convocarlo (nonostante lo stupore dei compagni di squadra che avevano verificato la sua inconsistenza in allenamento) per la partita di campionato contro il Leeds United del 23 novembre 1996.
Dia parte dalla panchina ma al 32' Matthew Le Tissier s'infortuna e Souness lo manda in campo per cinquantatré minuti (in cui “sfiora” anche un gol).

Dopo l'incontro il Southampton rescinde il contratto di Dia.
In seguito gioca per i dilettanti del Gateshead, squadra per la quale sigla una rete all'esordio, concludendo la sua ultima esperienza calcistica con due reti in otto presenze.
Si ritira dal dal calcio nel 1997 dopo essersi laureato.
Le Tissier disse: "Correva qua e là per il campo come Bambi sul ghiaccio; fu davvero imbarazzante da vedere"

https://www.youtube.com/watch?v=PyI-OfT7zYM

24 commenti:

  1. Beh,anche Ian Rush alla Juve fece una pessima figura,come del resto Luther Blisset al Milan...Paul67

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rush segnò caterve di gol prima e dopo la sua stagione alla Juve è il più grande realizzatore della storia del Liverpool 469 partite e 229 gol, un po diverso dall'esser scaricati dopo un tempo per manifesta mancanza di mezzi.
      Doveva essere bello scarso visto che io nel Blyth Spartans sarei riuscito a giocarci!

      Elimina
    2. Rush aveva la faccia da piciu ergo...
      C

      Elimina
  2. Massimo Taibi al Manchester United,stessa sorte....Paul67

    RispondiElimina
  3. Martin Vazquez nel Torino di Emiliano Mondonico.....Dennis Bergkamp nella sua stagione da Interista... Paul67

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, insomma questi due erano forti, magari qui delusero, anche se Bergkamp ando a segno in quasi rìtutte le partite di Coppa Uefa di quella stagione (sempre su rigore), questo qui invece era un brocco vero che ha gabolato Souness

      Elimina
    2. Vero... Paul67

      Elimina
    3. non è vero che bergkamp segnò sempre su rigore in quella coppa uefa
      alberto

      Elimina
  4. Eh ma questo è il top. Quelli erano calciatori, questo un ciarlatano che ha infinocchiato tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era il periodo in cui gran parte delle squadre della Premiership avevano al massimo (stabilito dalle regole della F.A.)solo tre stranieri per squadra...e tutti facevano a gara a cercare il meglio in Europa e in Africa... Paul67

      Elimina
  5. Si soprattutti quei minchioni che si son fatti infinocchiare..eddai! Mica e' il verduriere che mi vende un melone "buono" al mercato...
    C

    RispondiElimina
  6. E comunque prima dell'arrivo di internet i casi di fregature clamorose sono stati numerosi. Anche in Italia arrivò un calciatore sudamericano (alla Pistoiese forse? non ricordo) acquistato in base alla visione di alcune videocassette in cui faceva sfracelli. In realtà erano state costruite ad arte per farlo sembrare un fenomeno....se ne accorsero a contratto firmato.

    RispondiElimina
  7. Luis Silvio Danuello.
    Storia un po diversa, i dirigenti della Pistoiese andarono in Brasile a vedere un altro giocatore ma poi in quella partita in videro Luis Silvio nell'altra squadra che fece sfracelli e i due gol che decisero la partita, e così cambiarono idea.

    RispondiElimina
  8. Anche un mio amico e' andato in Brasile e si e' imbarcato di una provando a convincerla a seguirlo in Italia. Picche.
    Una volta tornato ha pensato bene di provarci con una sua amica che invece ha accettato..E' venuta qui si e' fermata un mese e (fortunatamente) vedendo dove e come avrebbe vissuto se n'e' riscappata a casa!
    Non c'entra niente.

    C

    RispondiElimina
  9. ..Beh , ma insomma ...paragonare sto Carneade a gente come Rush ( già disse il Gallo) , Martin Vasquez ( 246 presenze 44 goals nel Real di Butragueno) , Bergkamp ( 552 presenze tra Ajax, Inter ed Arsenal e 201 reti) ...solo perchè in Italia hanno fallito o quasi mi sembra improponibile...lo stesso vale parlando di Blissett ( più di 500 partite e circa 200 reti in campionati come la firts division inglese, mica noccioline) ..eventualmente si può paragonare ( ma non molto) al buon Luis Silvio...ma anche qui con un distinguo ...Il brasiliano fu al centro di un grosso equivoco, non ha mai cercato di truffare nessuno...questo è un bidonaro che non giocherebbe in una Pantera Rosa d'antan uahuahuahuah!!!( ndr riferimento solo per Sir e Botteron)
    Hasta Luego
    Clodoaldo

    RispondiElimina
  10. cincordo col Sir,..paragonare Ian Rush (che segnò, complessivamente, più di 300 goals col Liverpool..e che ha ancora il record in FA Cup senon ricordo male) con questo qui citato mi sembra un pò improprio,..BLissett (as Egidio Calloni) un Idolo (..per noi Interisti I mean:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  11. Oltre tutto sto tizio ha pure sostituito, nell'unica gara giocata, un'autentica leggenda come Le Tissier. Da ergostolo Souness che ha dato il la a questo sacrilegio :-)
    Rush in Italia non fece bene ma giocò una sola stagione in una Juve non trascendentale dove comunque segnò 7/8 reti mi pare. Meritava forse un'occasione nella stagione successiva. Danuello fantastico, sul Guerino anni fa c'era una sua intervista dove raccontava la sua vicenda concludendo che l'attuale occupazione di gestore di un bar in una spiaggia do Brasil lo soddisfaceva a pieno. Dagli torto, con tutto quel ben di Dio che gli passeggerà davanti ogni giorno ai voglia a dirsi sereno e soddisfatto.
    Proto-casula.

    Charlie

    RispondiElimina
  12. Per collegarci al post in cui si parla di Carl Zeiss Jena e Roma questo interessante articolo sul cammino della squadra DDR in quella Coppa delle Coppe (dove perse in finale dala Dinamo Tblisi...calcio preistorico !!) con anche i filmati...e come correvano i tedeschi !
    Nei quarti arrivò il Newport County gallese !!! Ora in quarta divisione...

    http://www.lechampions.it/2013/05/per-il-carl-zeiss-jena-e-sempre-coppa-delle-coppe/

    RispondiElimina
  13. E Paulo Roberto Cotequinho,Centravanti di sfondamento? hahahahahahahahahha

    RispondiElimina
  14. Nel Tblisi c'era KIPIANI e questo e' dire tutto!
    C

    RispondiElimina
  15. l'ultimo acquisto del Monza 198?

    http://1.bp.blogspot.com/-k0GBrWa6ORU/T2MnKBHTUOI/AAAAAAAAAm8/oEpiUP7XQTQ/s220-h/IMG_0497mod-pola.jpg

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails